/L'Incredibile Storia Dimenticata





Condividi su facebook




  SUCCESSE OGGI 15 LUGLIO
NESSUN TG LO DIRÁ, NESSUNO LO RICORDERÁ IN RADIO O IN TV! NON VOGLIONO CHE TU SAPPIA!

    15 luglio 1099      I crociati sono fuori le mura di Gerusalemme, feriti, ridotti alla fame, stremati dall'immane marcia e dalle temperature desertiche, sono inoltre scoraggiati, non dispongono di alcuna macchina da assedio per poter fronteggiare le alte mura di Gerusalemme. Tutto sembra finito, ma decidono di indire un giorno di digiuno e preghiera per chiedere a Dio un altro miracolo. Così fanno, già ridotti in fin di vita, si sottopongono a ulteriore penitenza, poi sfilano in preghiera girando attorno alle mura a distanza di sicurezza, con sacerdoti in testa alla processione. Solo deserto, non ci sono abbastanza alberi da tagliare per costruire scale, eppure accade l'ennesimo miracolo, durante la processione trovano molti pali di legno già tagliati e accatastati. Costruiscono torri d'assedio e scale, assaltano le mura e conquistano Gerusalemme. Goffredo di Buglione rifiuta il titolo di re di Gerusalemme, sostenendo che nessun uomo dovrebbe fregiarsi del titolo di re nella città Santa dove venne crocifisso Nostro Signore, dimostrando definitivamente ai posteri quali fossero state le vere motivazioni dei crociati.



Le incredibili Storie Vere e Oscurate che nessuno ti racconterà mai! Una straordinaria iniziativa di bluedragon.it-Storia per non dimenticare! Oramai in TV cercano di distrarci con le varie "Giornate Mondiali della Formica", invece che parlare degli scomodi ma veri avvenimenti incredibili accaduti in ciascun giorno, accadimenti che vengono volutamente nascosti alla massa, di cui i media evitano accuratamente di parlare persino nello stesso giorno della ricorrenza o dell'anniversario! Storie incredibili ma scomode, che si preferisce destinare all'oblio non tramandandole, ve le raccontiamo solo noi di bluedragon.it! L'incredibile Vera Storia volutamente dimenticata e taciuta.
Aiutaci a diffondere la verità per quanto scomoda sia! Basta anche una condivisione su facebook!